FOTOINVECCHIAMENTO: PERCHÈ È IMPORTANTE CONOSCERLO E PREVENIRLO

Quante volte ti abbiamo detto: “Mi raccomando, applica sempre la crema solare sul viso”

Come mai?
Perché ti tutela da un fenomeno noto come fotoinvecchiamento, che si riferisce ai danni causati dall’esposizione prolungata al sole, in particolare ai raggi UVA e UVB, e che comporta la formazione di rughe, ma anche alla formazione di tumori cutanei.

CHE COS’E’?
Si parla di fotoinvecchiamento quando le radiazioni UV, che ovviamente colpiscono la tua pelle ogni volta che ti esponi al sole (anche solo per una semplice passeggiata), danneggiano alcune importanti proteine del derma, che sono principalmente il collagene, l’elastina e altre fibre, che hanno come compito quello di dare tono alla cute, ma anche elasticità e garantirle un aspetto fresco e giovane. Ciò vuol dire che se prendi il sole senza protezione o comunque con un fattore basso, oltre ad abbronzarti e scottarti, potrebbero formarsi rughe e macchie cutanee, proprio come succede con l’avanzare dell’età.

sintomi del fotoinvecchiamento, come puoi aver capito, si manifestano in modo molto evidente nel corso della vita. Probabilmente durante l’estate non te ne renderai conto, ma in autunno certi segni salteranno all’occhio.

  • Rughe, anche sottili e intorno agli occhi
  • Macchie scure o discromie
  • Pelle cadente (anelasticità)
  • Vasi sanguigni rotti (teleangectasie)
  • Pelle giallastra
  • Texture coriacea sulla pelle
  • Sindrome di Favre-Racouchot (milia, eruzioni cutanee e cisti legate al sole)

Cosa puoi fare?
Questo è un campo in cui tu puoi fare davvero la differenza. La prima cosa è rispettare i tradizionali, quanto noti, consigli sull’abbronzatura. Quindi

  1. Non prendere il sole nelle ore più calde (dalle 10 alle 16)
  2. Sedersi sotto gli ombrelloni e all’ombra quando possibile.
  3. Indossare un cappello a tesa larga per proteggere il viso.
  4. Applicare una crema solare con un SPF almeno 30, dopo i 30 anni per il viso ci vuole un 50+

È molto importante la scelta del filtro, che deve proteggere dai raggi Uva ma anche Uvb, quindi ad ampio spettro.

 E poi va applicato su tutto il viso, comprese palpebre, labbra, orecchie e la parte superiore del cuoio capelluto.

Ricordati che la protezione solare va applicata prima di uscire di casa e rimessa ogni 2 ore!

A fine estate l’abbronzatura passa ma i danni cellulari rimangono!

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi