E TU CHE CELLULITE HAI?

COS’E’ LA CELLULITE?

QUALI SONO I TRE TIPI DI CELLULITE?

 

La terminologia più corretta per definire la cellulite è P.E.F.S. pannicolopatia edemato fibro sclerotica; ovvero una alterazione e compromissione anatomo-funzionale del microcircolo che provoca un insufficiente scambio metabolico e vascolare a carico dell’ipoderma e del derma.

La cellulite, il cui aspetto più noto è la buccia d’arancia, è una patologia cronica ed evolutiva che si evolve e peggiora nel tempo. Infatti una persona con cellulite tenderà ad averla per sempre e dovrà occuparsi di mantenerla sotto controllo per ridurla al minimo e non farla peggiorare grazie a un corretto stile di vita e a trattamenti idonei.

La P.E.F.S. colpisce prevalentemente le donne e, molto più raramente gli uomini, e inizia a comparire di solito con la pubertà.

CI SONO TRE GRANDI CLASSIFICAZIONI DI CELLULITE

CELLULITE EDEMATOSA

In questo caso è presente una importante componente idrica con ristagno di liquidi nei glutei e nel bacino che danno al tessuto un aspetto gonfio e spugnoso. E’ dolente al tatto e sempre legata ad una cattiva circolazione venosa e linfatica degli arti inferiori. E’ spesso associata a pesantezza e senso di tensione alle gambe e, non raramente,  si localizza anche al piede e parte bassa della gamba dando a queste un  aspetto detto ” a colonna”.

 

CELLULITE MOLLE O FLACCIDA

Colpisce le persone di mezza età, che conducono una vita sedentaria,  hanno un tessuto poco tonico e variano spesso il loro peso.  Si presenta con lassità evidente ed è costituita da noduli sclerotizzati e il dolore è presente solo negli stadi finali, quando il tono e l’elasticità cutanea sono compromessi.

 

CELLULITE COMPATTA

E’ tipica delle persone con una buona forma fisica e una muscolatura tonica, si localizza sulle ginocchia, cosce e glutei. Spesso è dolente, molto comune e diffusa, si presenta piuttosto dura e sotto le dita è “soda”.

Poiché è presente per affaticamento veno-linfatico, facilmente chi soffre di questo inestetismo presenta ematomi.

 

                  CELLULITE O ADIPE ?

 

La cellulite non va confusa con l’adipe, perché come abbiamo visto nel primo caso si tratta di un tessuto con un’alterazione ( soprattutto a carico della circolazione veno-linfatica) e nel quale le normali funzioni sono compromesse.

Per adiposità si intende un tessuto sano, con cellule adipose sane  che sono aumentate di volume, l’aspetto si presenta omogeneo e senza irregolarità al tatto.

 

OVVIAMENTE PER OGNI TIPO DI CELLULITE OCCORRE IL GIUSTO TRATTAMENTO !!!

 

Il nostro staff è a tua disposizione per ogni informazione…………………

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi